SS.UU. Retroattivo il divieto di impugnabilita’ dell’estratto di ruolo esattoriale

Corte Cass., SS.UU. n.26283/2022

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione si sono definitivamente pronunciate sulla questione relativa all’applicazione retroattiva, o meno, del divieto di impugnazione dei ruoli esattoriali (sanzionato con l’inammissibilita’), previsto dal novellato comma 4 bis dell’art. 12 D.p.r. 602/73, statuendo per la retroattivita’.
Di seguito il principio di diritto:

“Va quindi affermato, ex art. 363 c.p.c., il seguente principio di diritto: “in tema di riscossione a mezzo ruolo, l’art. 3-bis del d.l. 21 ottobre 2021, n. 146, inserito in sede di conversione dalla l. 17 dicembre 2021, n. 215, col quale, novellando l’art. 12 del d.p.r. 29 settembre 1973, n. 602, è stato inserito il comma 4-bis, si applica ai processi pendenti, poichè specifica, concretizzandolo, l’interesse alla tutela immediata a fronte del ruolo e della cartella non notificata o invalidamente notificata; sono manifestamente infondate le questioni di legittimità costituzionale della norma, in riferimento agli artt. 3, 24, 101, 104, 113, 117 Cost., quest’ultimo con riguardo all’art. 6 della CEDU e all’art. 1 del Protocollo addizionale n. 1 della Convenzione”.

In virtù di tale pronuncia, pertanto, la scure dell’inammissibilita’ colpira’tutti i processi ancora pendenti ed instaurati anche prima dell’ entrata in vigore della novella, nonche’alle sentenze non passate in giudicato le quali potrebbero, a questo punto, divenire oggetto di impugnazione al fine di veder declarata l’inammissibilita’originaria della domanda con conferma della validita’del ruolo-cartella esattoriale.
Resta ferma, in ogni caso, la possibilita’per il contribuente di provare l’interesse ad agire specifico, allegando concreti motivi per i quali la pendenza di tali carichi esattoriali determinano nocumento alla propria sfera privata ed aziendale, nei limiti e forme previste dalla norma ovvero: rischi per la partecipazione ad una procedura di appalto, ex art. 80, comma 4, del d.lgs. 18/4/2016, n. 50; per la riscossione di somme dovute a suo favore dai soggetti pubblici; per la perdita di un beneficio nei rapporti con la pubblica amministrazione.

Avv. Raimondo D’Antonio

Scarica il pdf della sentenza

12 Settembre 2022

Archivio articoli

Maggio 2024
LMMGVSD
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031 
Avvia la chat
Hai bisogno di aiuto?
Ciao, come posso aiutarti?